top of page
  • Micaela

Design biofilico nell'illuminazione

Aggiornamento: 7 nov 2023

Molte persone si sentono meglio quando si trovano a contatto con la natura. Il contatto con la natura migliora le nostre condizioni di benessere e salute, allevia lo stress e influisce positivamente sull'umore, oltre a migliorare le nostre capacità cognitive e creative.


Purtroppo, la vita moderna non ci permette di trascorrere molto tempo a contatto con la natura, perché viviamo e lavoriamo in un ambiente urbano. Il concetto di design biofilico permette di coniugare l'ambiente urbano con la natura, richiamando gli elementi naturali e integrandone i principi negli spazi e nell'architettura.


Questo termine si è evoluto nel corso del tempo. Nel 1965 il sociologo e psicologo tedesco-statunitense E. Fromm coniò il termine "biofilia", che significa "amore per la vita" o "gli esseri viventi". Negli anni '80 il biologo statunitense E. Wilson ipotizzò che gli esseri umani hanno un bisogno genetico di sentirsi in armonia con la natura. Partendo da questo concetto Stephen R. Kellert, professore di ecologia sociale, coniò l'espressione "design biofilico" insieme al suo gruppo di ricercatori, per esprimere la connessione degli esseri umani con la natura negli ambienti artificiali.

Perché l'integrazione del design biofilico è così importante per noi?



Salute fisica Le piante all'interno di una stanza migliorano la qualità dell'aria assorbendo muffe, sostanze nocive e tossine. Rilasciano vapore acqueo nell'aria riducendo la sensibilità agli allergeni e le malattie respiratorie. Inoltre, ci aiutano a rilassarci e a ridurre la pressione sanguigna.


Salute mentale Il design biofilico riduce lo stress e trasmette una sensazione di pace e rilassamento, ricordandoci che anche noi apparteniamo alla natura.


Produttività La luce naturale regola il ciclo del sonno e fornisce più energia, permettendoci di aumentare la produttività. L'integrazione dei principi biofilici consente di aumentare la creatività, la memoria e l'apprendimento, oltre a migliorare la concentrazione ed evitare il crollo mentale.


In commercio, esistono vari elementi di arredo per introdurre la natura nei nostri spazi interni, il materiale più utilizzato è sicuramente il muschio o lichene naturale stabilizzato che, oltre ad assorbire il suono non richiede particolari accorgimenti e ha vita infinita o molto lunga grazie ai trattamenti che vengono effettuati.


Sospensione rotonda a led con piante verdi stabilizzate e fonoassorbenti
Gavin silence leaf di Olev

Gavin silence leaf di Olev è una lampada con edera, felce, eucalipto vere e stabilizzate, per questo il fogliame vegetale non subirà alterazioni nel tempo.


Non crescono e non richiedono alcuna manutenzione. Le foglie sono trattate con rivestimento antistatico.


La composizione delle foglie è racchiusa in un sandwich di materiali porosi e fonoassorbenti.

La lampada contribuisce così a ridurre la propagazione delle onde sonore.


La luce, progettata per essere confortevole per gli occhi, può essere regolata in intensità in qualsiasi momento.


Lampadario a forma di nido
Nido 6 di Icone

Nido 6 di icone è una lampada a sospensione a luce diffusa dalla forma personalizzabile. Trecce in rame formate manualmente nella colorazione rame bronzato. Nidi realizzati in rete metallica interamente a mano con finitura rame. L’uovo in vetro soffiato che riveste la lampadina è semplicemente appoggiato nel nido. Un design che ci porta direttamente nel giardino in primavera.


Se questo articolo ti ha incuriosito e vuoi saperne di più, visita il nostro sito cliccando sul link o contatta direttamente il negozio, risponderemo a tutte le tue domande!







49 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

留言


bottom of page